Le piattaforme di trading Forex Regolamentate e sicure

Le piattaforme di trading Forex Regolamentate e sicure

settembre 16, 2019 Off Di Puntopartenza.it

Il trading Forex, e in generale il trading online, per funzionare ha bisogno di piattaforme di trading, esattamente di piattaforme forex regolamentate. Per avere questo dovete rivolgervi ai migliori broker Forex.

I broker che dovrai cercare sono quelli che ti permettono di accedere al mercato più liquido e più grande del molto, naturalmente parliamo del mercato Forex. È aperto 24 ore su 24 e cinque giorni su sette e quindi questo sta a significare che si può investire in qualunque ora della giornata, persino la notte.

Questo da la possibilità, anche a chi durante il giorno lavora, di investire sull’aumento o sul calo del valore di una valuta e magari trarne profitto.

È importante fare trading con un broker di fiducia è l’unico modo per avere la certezza che i vostri risparmi non vadano perduti. Il vostro scopo è quello di avere successo nei mercati valutari internazionali e per ottenere ciò dovete scegliere con cura il vostro broker online il quale mette a disposizione una o più piattaforme di trading.

Prima di procedere con la ricerca è bene capire il proprio stile di investimento perché questo vi sarà di aiuto a stabilire quale broker FX è più indicato per voi.
In base al livello di preparazione del trader esistono broker più adatti ad esempio ai principianti e altri più indicati ai professionisti.

Ognuno offre piattaforme con servizi e strumenti alquanto differenti tra loro.

L’unico modo per cercare il broker Forex ideale è fare tantissime ricerche e soprattutto testarle. Si è proprio così, prima di investire i vostri soldi potete effettuare investimenti utilizzando soldi virtuali.

Ciò è possibile grazie al Conto Demo, ovvero il conto di simulazione dove appunto vengono messi a disposizione dal broker una quantità di denaro virtuali con i quali si possono effettuare ogni tipo di investimento. Questo conto permette in particolare ai trader principianti di esercitarsi e fare pratica, ma anche ai trader professionisti e non, di testare la piattaforma prima di investire i propri soldi.

Di un broker Forex la prima cosa che dovete andare a cercare è se si tratta di una società certificata e autorizzata. Ad esempio per operare in Europa deve possedere la certificazione CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission) che è l’autorità di vigilanza di Cipro uno dei più importanti al mondo. Poi per il Regno Unito c’è la FCA (Financial Conduct Authority) e anche questo è un ente di regolamentazione finanziaria. Un altro esempio è la CONSOB (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa), questo è l’ente che tutela gli investitori italiani.

Una volta accertatosi che il broker sia regolamentato è bene vedere le commissioni. Solitamente sono bassi, ma da broker e broker variano un poco. In particolare si ha a che fare con lo spread bid/ask che può essere fisso oppure variabile e in base al broker possono essere più o meno alti. Inoltre le commissioni variano in base anche al tipo di asset sul quale si vuole effettuare l’investimento. Poi per chi tiene i trade aperti anche durante la notte ci sono delle spese supplementari.

Un altro aspetto da prendere in considerazione è il deposito minimo, ovvero la cifra minima da versare necessaria per aprire un account. Questo è un valore che varia da broker a broker, c’è chi chiede solo 100€, altri invece 200€ e così via.
Dopo avere valutato tutte queste spese potete decidere se procedere con l’apertura dell’account oppure no.

Successivamente dovrai vedere se le piattaforme offerte dal broker rispondono al tuo di stile di trading, se ci sono gli strumenti multi-asset preferiti e se è caratterizzata da una tecnologia avanzata in grado di fare vivere delle piacevoli esperienze di trading.