Come fare Trading azionario

Come fare Trading azionario

giugno 8, 2020 Off Di Puntopartenza.it

Come fare trading azionario?

È una domanda che si fanno molti neo investitori, sia chi è entrato da poco nel mondo del trading che chi è solo incuriosito.

Fare trading azionario è molto proficuo e vi e una vasta varietà di azioni su cui investire, come ad esempio azioni Amazon, Apple oppure Nike e via dicendo.

Prima di proseguire vediamo di fare chiarezza su cosa siano le azioni.

Cosa sono le Azioni

Le azioni sono delle parti in cui è diviso il capitale di una società per azioni, sia il proprietario, fondatore ne possiede un pezzetto, che equivale ad avere sia gli oneri che i diritti.

Oltre a ciò le azioni sono anche un titolo di credito, che ne incorpora un diritto e che ne facilita la trasmissione ad altri soggetti.

Inoltre le Azioni di una società possono essere quotate oppure non quotate, questo vuol dire che nel primo caso sarà poi semplice venderle o acquistarle, dato che sono presenti sul mercato azionario, invece per quanto riguarda la azioni non quotate sono più rischiose perché possono presentare dei problemi al momento della vendita.

Perciò chi acquista una o piu azioni di una società diventa un azionista, che ha sia dei diritti che i doveri.

Ci sono differenti categorie di azioni e sono le seguenti:

  • Le azioni di risparmio;
  • Le azioni privilegiate;
  • Le azioni a voto plurimo;
  • Le azioni a voto maggiorato.

Per negoziare le azioni ci sono vari modi vediamoli insieme

Come negoziare le azioni

Le azioni quotate come abbiamo detto sono presenti all’interno del mercato borsistico, per poter accedervi vi è bisogno di un intermediario, e nel nostro caso un broker di trading che ci permetta di contattarci sopra tramite il trading CFD.

I mercati azionari sono regolamentati ed il più grande in Italia è il mercato della Borsa italiana s.p.a.

In questo mercato le persone e le società possono comprare e vendere le azioni tramite degli intermediari autorizzato che possono essere sia le banche che i broker di trading.

Sicuramente se non siete dei grandi investitori e non muovete grandi volumi di trading, il broker di trading fa al caso vostro, dato che presenta costi molto esigui ed è di facile utilizzo. La differenza tra rivolgersi in banca oppure negoziare la azioni tramite un broker è proprio sul fattore economico.

La banca presenta dei costi molto più alti e tempi più lunghi.

Come scegliere un broker di trading online

Per scegliere un broker che sia efficiente e serio bisogna verificare che abbia determinate caratteristiche, le quali ci tutelano da vari incidenti di percorso.

Ecco le caratteristiche che un buon broker deve avere:

  • Il broker deve essere certificato e regolamentato dalla CySEC e dalla CONSOB;
  • Il broker deve dare l’opportunità al trader di fare pratica con il conto demo;
  • Il broker deve avere una piattaforma intuitiva e di facile utilizzo;
  • Il trader deve verificare i vari tassi di Spread e commissioni, nonché la possibilità di utilizzare gli strumenti di trading;
  • Il broker deve offrire un’area formazione di livello, ove il trader potrà imparare le varie strategie di trading azionario.
  • Dopo avere verificato che il il broker abbia tutte queste caratteristiche potete passare ad iscrivervi, tramite un form.

Per accedere al broker ci sono due strade:

  1. Eseguire l’iscrizione tramite il conto demo;
  2. Eseguire l’iscrizione tramite il conto deposito.

Queste sono le due strade che potrete percorrere, vi consigliamo di iniziare tramite il conto demo, che è un conto prova gratuito, dove potrete fare della pratica sul campo.

Per quanto riguarda i conti deposito, ogni broker stila delle offerte rivolta a differenti categorie di investitori.